top of page

1° giorno: Cadoneghe – Civita di Bagnoregio – Orvieto – Todi

Incontro dei Signori partecipanti nei luoghi convenuti e partenza in direzione Civita di Bagnoregio. Sosta tecnica e pranzo libero lungo il percorso. Arrivo e visita guidata di Civita di Bagnoregio una meraviglia, soprannominata la “Città che muore”. Un borgo che a causa dei ripetuti cedimenti delle pareti di tufo, è arroccato in cima a un pendio raggiungibile solo da un lungo ponte pedonale in cemento (lungo circa 300mt). Grazie anche ad alcune antiche arti che non sono andate perdute – come la lavorazione artigianale del ferro, del legno, del cotto fatto a mano – Civita sembra essersi arrestata in un’atmosfera remota e surreale fatta di abitazioni medioevali e monumenti superstiti come la Porta di Santa Maria e la chiesa di San Donato. La città nacque infatti in epoca etrusca, divenendo sede episcopale nel VI secolo e venendo distrutta dal terrificante terremoto dell’11giugno 1695: fu quello il principio del tormento della “Città che muore” (la sede vescovile fu poi trasferita presso la vicina città di Rota, attuale Bagnoregio). Dopo la visita a Civita di Bagnoregio, trasferimento per Orvieto, gioiello dell’arte etrusca e medievale. Interessanti la chiesa di S. Andrea e il Duomo. Al suo interno, si possono ammirare numerosi capolavori artistici e architettonici1. Tra le principali attrazioni vi è la Cappella di San Brizio, famosa per gli affreschi di Luca Signorelli che rappresentano il Giudizio Universale. Inoltre, si possono osservare gli splendidi mosaici del pavimento, il maestoso altare centrale e le decorazioni in marmo. Altri punti salienti includono il Tesoro del Duomo, che ospita una collezione di reliquie e oggetti sacri, e la Cappella della Madonna di San Brizio, con il suo altare in bronzo. Visita al famoso pozzo di S. Patrizio. La struttura scavata nella roccia fu costruita tra il 1527 e il 1537 da Antonio da Sangallo il Giovane per volere di Papa Clemente VII. Il pozzo ha una forma cilindrica del diametro di 13 metri e scende a 58 metri di profondità nel tufo dell’altopiano di Orvieto. Per raggiungere il fondo, posto a 54 metri di profondità, si scendono 248 gradini. Sul fondo del pozzo si trova una sorgente naturale che mantiene costante il livello dell’acqua grazie ad un emissario che fa scorrere via l’acqua in eccesso. Durante la discesa, si avrà l’opportunità di ammirare le pareti di tufo, la pietra vulcanica locale. Visita agli esterni del Palazzo dei Papi. Dopo le visite, breve tempo libero e trasferimento per l’Hotel in zona Todi. Cena e pernottamento.

 

2° giorno: Todi – Narni Sotterranea – Cascata delle Marmore – Todi

Dopo la prima colazione in Hotel, partenza per Narni. Arrivo, incontro con la guida e visita di Narni sotterranea. Per chi ama l'arte e la storia, Narni Sotterranea offre un'importante varietà di ambienti da visitare nell'ambito di un percorso guidato. Durante questa visita si possono ammirare i locali sotterranei dell'antico complesso conventuale di San Domenico, con annessa una chiesa ipogea affrescata nel XIII e XV secolo, una cisterna romana ed una cella ricca di graffiti realizzati dai reclusi del tribunale dell'Inquisizione. Lo stesso tour prevede la visita guidata all' ex cattedrale di San Domenico, dove è possibile ammirare uno splendido mosaico bizantino del VI sec. Pranzo tipico in ristorante. Nel pomeriggio trasferimento alla Cascata delle Marmore e visita di questo capolavoro della natura patrimonio dell’umanità. La cascata, che attrae ogni anno centinaia di migliaia di visitatori, è la più alta d’Europa con i suoi 165 metri di dislivello totale. Durante la giornata degustazione di prodotti tipici locali. Trasferimento in hotel per la cena e il pernottamento.

 

3° giorno: Todi – Vallo di Nera – Scheggino – Castelluccio – Cadoneghe

Dopo la prima colazione, visita guidata alla pittoresca Valnerina alla scoperta delle bellezze naturali e storiche di questa regione con Vallo di Nera un antico borgo (fra i borghi più belli d’Italia) situato lungo il fiume Nera, famoso per le sue stradine acciottolate, le case in pietra e la torre medievale. Proseguimento per Scheggino, un altro gioiello della Valnerina, noto per il suo centro storico ben conservato e il fiume Nera che lo attraversa. Proseguimento verso Castelluccio, breve sosta fotografica ai panorami mozzafiato durante questo mese della fioritura. Pranzo tipico in ristorante e partenza per i luoghi di provenienza. Arrivo in serata. Fine dei servizi.

 

La quota per persona comprende:
•    Pullman GT ditta Cavinato, per tutta la durata del viaggio come da programma;
•    Vitto e alloggio autista, pedaggi autostradali e parcheggi;
•    Sistemazione in ottimo Hotel 3* a Todi;
•    Trattamento pasti come da programma (2 Cene in Hotel + 2 Pranzi in ristorante);
•    Bevande incluse (½ acqua + ¼ di vino a pasto a persona);
•    Servizio Guida professionale per 2 mezze giornate + 1 giornata intera, come da programma; 
•    1 Degustazione prodotti tipici locali durante il giorno 2;
•    Ingressi inclusi a: 
o    Borgo di Civita di Bagnoregio €5,00;
o    Duomo di Orvieto €5,00;
o    Pozzo di San Patrizio a Orvieto €5,00;
o    Narni sotterranea €6,00;
o    Cascata delle Marmore €12,00;
•    Noleggio auricolari per tutta la durata del viaggio;
•    Tassa di Soggiorno €1,50 per persona per notte; 
•    Assicurazione medico bagaglio per tutta la durata del viaggio.

La quota non comprende: 
Supplemento camera singola €50,00 per 2 notti, altri ingressi o escursioni non espressamente indicate, extra in genere e tutto quanto non espressamente indicato alla voce “la quota comprende”.
 

Orvieto, Narni, Cascata delle Marmore, Valnerina e Castelluccio

€ 395,00Prezzo

    Altre idee viaggio